In Campeggio con papà

tenda 1

Qualche anno fa ho preso parte ad un progetto che mi vedeva coinvolto come conduttore di un gruppo di soli padri, un percorso di riflessione sull’essere padre, ma soprattutto su come si diventa padri. Inizialmente mi è sembrata una proposta strana, non credevo potesse avere successo ma soprattutto pensavo che non rispondesse ad un bisogno reale. Invece mi sono sorpreso ed è stata un’esperienza molto bella…a volte anche commovente.

Oggi con Alessandro[1] abbiamo pensato di riprendere in mano questo argomento che ci sembra molto attuale.

Il ruolo della donna e dell’uomo sono cambiati all’interno della famiglia. Se un tempo non lontano l’uomo provvedeva al sostentamento e la donna alla cura della famiglia, oggi le cose non vanno più in questo modo. Le responsabilità sono condivise e la coppia trova nuovi equilibri. Le esperienze di cura e di educazione dei figli coinvolgono oggi maggiormente i padri che non un tempo e spesso questo trova gli stessi impreparati perché non c’è una tradizione sulla quale appoggiarsi e non c’è quindi un trasferimento di sapere, di esempi, di strategie da padre in padre.

Io e Alessandro, padri entrambi, abbiamo pensato di creare un’esperienza dove i papà possano, insieme, crescere come tali.

Questa esperienza l’abbiamo chiamata “In campeggio con papà” (il link vi manda alla descrizione del progetto completo).

Sarà un’esperienza di contatto con la natura, perché campeggeremo nella vallata di Arnezzo in mezzo ai boschi e ai prati della Lessinia, di semplicità e divertimento perché giocheremo e lavoreremo insieme, di esclusività perché saremo solo padri con i propri figli e di cambiamento perché dopo queste tre giornate il rapporto con i figli sarà completamente rinnovato.

Qui trovate il volantino dell’iniziativa che potete scaricare e anche condividere con altre persone che potrebbero essere interessate.

Nel volantino trovate anche i nostri riferimenti per eventuali richieste di informazioni, oppure potete anche scrivere in risposta a questo post così magari le domande che fate possono risultare utili anche per altri.

Ciao Nicola

 

[1] Alessandro Ongaro che ha condiviso con me l’esperienza educativa del progetto “Itinerari di crescita”

Annunci

Se ti va, lascia un commento.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...